Governare il digitale. Il progetto umano di Luciano Floridi

In dialogo con Luciano Floridi, ripercorriamo i temi del Convegno “Data to change” del 15 gennaio 2018 a Montecitorio.

Partiamo da una domanda classica: il digitale come ha cambiato la nostra vita?

L’ha cambiata con il “cut and paste”. Il digitale incolla cose che, in epoca moderna, abbiamo sempre pensato indipendenti l’una dall’altra, e scolla cose che abbiamo sempre pensato unite.

Prendiamo il concetto di presenza e localizzazione: il digitale li ha scollati. Fino all’altro ieri tu eri localizzato dove eri presente ed eri presente dove eri localizzato. Quindi il lavoro in tele-presenza non esisteva. Ecco perchè oggi le banche chiudono e le caffetterie aprono: la banca era stata pensata come un luogo di presenza e localizzazione, tu andavi per versare l’assegno, oggi non è più così.

Perchè le caffetterie invece aprono? Perchè il cappuccino digitale non lo puoi prendere, o vai lì o non lo bevi. Ecco perchè ogni bookshop ormai ha il cappuccino incluso: così il libro non lo compri su amazon, vieni qui a prenderlo insieme al cappuccino.

Leggi tutto…